I soci vignaioli

La pagina è in costruzione.

I soci sono:

Tenuta Selvadolcesituata nel comune di Bordighera, si affaccia sul mare dell’estremo ponente ligure. Il caldo sole della Riviera dei Fiori è mitigato da una brezza marina costante che a volte cede il passo all’impetuoso vento di Maestrale. La trasformazione della storica azienda floricola di famiglia in un’azienda agricola biodinamica inizia nel 2005. Ad un vecchio vigneto della metà degli anni 70 vengono aggiunti nuovi impianti di Pigato, Vermentino, Rossese e Granaccia.

Villa Calicantus, prima di essere una cantina, è un sogno, un sogno fatto di passione, rispetto e amore per la terra: dimostrare che è possibile produrre un gran vino da invecchiamento nel Bardolino. La zona del Bardolino Classico è sempre stata considerata adatta a produrre solo vini giovani e di pronta beva. A Villa Calicantus siamo convinti invece che, lavorando in modo molto rigoroso in vigna, sia possibile ottenere un vino allo stesso tempo rispettoso delle caratteristiche tipiche del Bardolino e adatto all’invecchiamento, dove la “bevibilità” è finalmente coniugata con la complessità.

Masiero nasce nel 2000 sulle colline trissinesi. Un anfiteatro naturale, esposto a sud-est, accoglie i vigneti ad un’altitudine di circa 400 m. Su terreno di origine vulcanica si coltivano uve Merlot e Pinot nero con metodo biodinamico moderno, scelta nata dalla volontà di rispettare la natura, rinunciando ad ogni possibile intervento chimico che possa alterare la peculiarità del microclima o distruggere la vita del suolo.
Nel 2014 è iniziato un progetto di recupero di vecchie vigne di Garganega, Pinot grigio, Tai, Chardonnay, Merlot e Cabernet Franc a Sant’Urbano di Montecchio Maggiore.

Orsi Vigneto San Vito si trova sui Colli bolognesi, in Valsamoggia.
Questa è una zona storicamente adatta alla viticoltura: per rispettare appieno questa vocazione, e per produrre vini espressione autentica di questo terroir, pratichiamo un’agricoltura capace di rivitalizzare la terra, stimolare le piante e produrre frutti con un forte legame con il territorio.
In cantina non disperdiamo questo patrimonio evitando interventi enologici invasivi. Questa non è una professione di fede o una strategia di marketing, ma una scelta di gusto: vogliamo vini con una personalità distinguibile, variabile di anno in anno, non standardizzati.

Voltumna è una cooperativa agricola che ha sede nel Mugello – Dicomano – a 300 m di altitudine sull’Appennino Toscano. Un progetto collettivo nato per condividere la passione per l’agricoltura nel rispetto e comprensione della vitalità della Terra. Voltumna è un vino ottenuto da viti coltivate con metodo biodinamico, dove i ritmi della natura impongono i ritmi del lavoro e non viceversa, con un raccolto manuale grappolo per grappolo, fermentato con i propri lieviti, non filtrato e non chiarificato.

Macchion dei Lupi si trova a Suvereto, in alta Maremma, lungo la costa degli Etruschi. Le brezze costiere, il sole caldissimo e la luce intensa di questo splendido territorio nutrono i nostri ulivi e le nostre vigne. I terreni dell’azienda si trovano in zona collina fortemente vocata alla viticoltura ed alla olivicoltura di qualità.

De Fermo si trova nella parte più alta di Loreto Aprutino, entroterra abruzzese, a metà strada tra l’Adriatico e il ghiacciaio più meridionale del continente. Il vigneto, circa 17 ettari (270-320 metri s.l.m), è coltivato con principi di agricoltura biodinamica. Con processi integralmente manuali vinifichiamo le nostre uve e trasformiamo una minima quantità di olive.
Tecnica agronomica, lavoro di campagna, pratiche manuali, spiritualità, educazione, osservazione, ascolto, dialogo, silenzio: ciascuno di questi elementi rappresenta il nostro percorso di ricerca, forma e sostanza del nostro agire.